Erotismo e handicap, le domande giacchГ© non avete il coraggio di eleggere

Erotismo e handicap, le domande giacchГ© non avete il coraggio di eleggere

Per Lecce un concezione vuole concedere risposta alle molte domande e bizzarria sul questione menomazione e erotismo

Appena vivono il sessualitГ  le persone insieme invaliditГ ? Tuttavia riescono per farlo durante passeggino? Si sente piacere? Г€ con l’aggiunta di difficile ricevere una relazione d’amore qualora si ГЁ disabili? Sono abbandonato alcune delle interesse – di solito inespresse – affinchГ© la tale normodotata puГІ avere: e in quanto condensato restano privato di battuta, aumentando simile quella spazio e intellettuale fra chi ha una invaliditГ  e chi no. A causa di abbreviare questo gap durante tecnica pratico: l’ateneo del Salento ha posto mediante bivacco un intenzione cosicchГ© dГ  permesso posto alle domande – anonime – adempimento per sessualitГ  e invaliditГ , unitamente risposte che saranno fornite parecchio dai diretti interessati, quanto da professionisti della massa.

Il disegno si chiama “Abbattitabù. Sesso, bene e handicap? Supera il veto e accendi la tua curiosità”, ed è nato dalla appoggio frammezzo a l’Ufficio supplemento Disabili dell’Ateneo e la Struttura Sovradistrettuale di redenzione della ASL Lecce (favore di consiglio Sessuologica alle persone disabili). Si titolo di credito di una indagine cosicché si inserisce mediante un prassi attivo da periodo dai coppia Enti, sulla supporto di un adeguato registro d’intesa: verso rimettere al nucleo dell’attenzione le persone per mezzo di inabilità nelle varie dimensioni di abbozzo, fatica: occasione autonomo e emotività.

LE CASSETTE DELLE DOMANDE – Per accumulare le domande oppure le bizzarria di attuale segno, sono state posizionate quattro cassette postali: ben riconoscibili riconoscenza ad una arte grafica ad hoc: accanto quattro punti base del società universitario leccese: l’Ufficio inserimento (stabile Parlangeli: adagio territorio), la collana interfacoltà (Studium 2000): le segreterie studenti di edificio Codacci-Pisanelli e del macchinoso Ecotekne. Le cassette saranno accessibili alle persone con menomazione motoria (e dunque posizionate ad cima adeguata alle carrozzine): e il libro avrà anche la iscrizione mediante braille. In questo momento chiunque, per mezzo di ovverosia in assenza di inabilità: potrà imbucare la propria ricorso, ragionamento, interesse considerazione al tema della sessualità e emotività delle persone disabili.

IL VARIETÀ DI RISPOSTE – a causa di scansare i normali imbarazzi giacché l’argomento potrebbe concedere, le domande potranno essere anonime: laddove le risposte: in quanto verranno pubblicate la davanti settimana di ciascuno mese sulla pagina Facebook dedicata, saranno fornite non solo da esperti del favore di indicazione Sessuologica alle persone disabili della Asl Lecce: bensì e da ragazzi per mezzo di inabilità: in quanto si baseranno sulla loro esperienza. Si tragitto di alcuni studenti universitari disabili giacché stanno seguendo un prassi di “peer educator”. “mediante comune si parla poco di emotività e sessualità – dice Serena pinguedine a fama degli studenti “peer educator” – ma di affettività e sessualità dei disabili non si parla corretto. Corrente disegno intende assillare codesto proibizione: esattamente, e noi ci stiamo mettendo https://datingmentor.org/it/caribbeancupid-review la lato. Ci rivolgiamo verso tutti: addirittura alle persone non disabili in quanto vogliono vestire maggiori informazioni. Le risposte ancora tecniche saranno date in ausilio mediante gli operatori della ASL, di esperienze di energia parleremo noi”.

LA RAGIONAMENTO AI RAGAZZI – Il progetto “Abbattitabù” proseguirà con incontri tematici, proiezioni di lungometraggio e altre impresa perché saranno organizzate addirittura per accompagnamento alle sollecitazioni perché emergeranno dalle lettere giacché arriveranno: fa conoscere il dirigente della figura Sovradistrettuale di rieducazione della ASL Lecce, Antonio Antonaci, il come dichiara: “Ci occupiamo da anni di attuale tema: eppure ci stiamo muovendo a causa di farlo durante tecnica piuttosto strutturata. Per presente è assai potente la ausilio con l’Università: verso uscire allo aperto ringraziamento ed alla presenza attiva degli studenti. Condensato contro queste tematiche prevale la angoscia e la riserbo, combattere questi temi è anziché un arricchimento giacché permette per tutti noi di riconoscere più da attiguo il mondo della disabilità”.

(Il logo dell’iniziativa, in questo momento riprodotto: è ceto realizzato per accuratezza dell’Ateneo e della designer Valentina D’Andrea di Fantadesign)

留下评论

邮箱地址不会被公开。 必填项已用*标注